La palestra riveduta e aggiornata

Per l’inizio della nuova stagione di corsi 2009/2010 la palestra
ha subito alcune modifiche e aggiornamenti, e’ stato rimosso il parquet
ed in terra ora c’e’ un ampio e abbondante strato impregnante dal
caratteristico color arancione ruggine, aggiunti nuovi sacchi e un
nuovo scaldabagno agli spogliatoi, arricchiti ora di uno stanzino per
cambiarsi.
 
 

 
Posted in La palestra | Leave a comment

21.06.08 – Suda, leggi e fai merenda

Sabato 21 giugno dalle 16 alle 19 ai giardini tra via monteverdi e via della sassaiola:
SUDA
, LEGGI E FAI MERENDA

La palestra popolare San Pietrino (sanpietrino.noblogs.org) presenta i suoi corsi. Vestiti comodo e vieni a provare il Tai chi Chuan e il Penkat Silat
Libro al libro: fiera autogestita del libero scambio librario. Porta i
tuoi libri che non leggi piu’ e prendi i libri che ti piacerebbe
leggere.
Tutto gratuito e autogestito

Suda e leggi

Posted in News | Leave a comment

Tai-chi Chuan marziale

Taichi chuan FirenzeMartedì e Giovedì: ore 21:00/23:00

Tai-chi Chuan marziale. Svolgiamo due allenamenti differenziati, il martedì un allenamento
direttamente mirato al combattimento e il giovedì uno sviluppo
marziale studiato attraverso una Forma

Martedì: : ore 21:00/23:00

I-Chuan: la Boxe della mente
( o meglio dell’intenzionalità) è basata sulla ricerca dell’energia
interna tramite la pratica di posizioni statiche e movimenti molto
lenti. L’uso marziale è esplosivo e ne studiamo l’applicazione sui
fondamentali del combattimento( Sanda,Kick-Boxe,ect)

Giovedì: ore 21:00/23:00

Tai-chi Chuan marziale: Forma lunga Chen Ming e applicazioni di stili marziali interni

 

Posted in Tai-chi Chuan | Leave a comment

Visioni – La forma

Per capire meglio quello su cui lavoriamo lasciamo qualche link di materiale visionabile in giro per la rete

Lo stile di taichi che pratichiamo e’ ispirato alla scuola portata avanti dal maestro Wang Fu lai

Posted in Tai-chi Chuan | Leave a comment

Per contattarci

Per informazioni, per conoscerci, per vedere la palestra puoi

  • passare durante l’orario del corso che ti interessa
  • passare ad una serata all’nEXt Emerson e chiedere a qualcuno al bar o in distribuzione di indicarti qualcuno della palestra
  • scriverci all’email sanpietrino@inventati.org
Posted in Contatti | Leave a comment

Autogestire lo sport – Autogestire la vita

 
Palestra san pietrino, firenze
 

La Palestra popolare Sanpietrino anche conosciuta come Dojo del popolo Pietrino San e’ un esperimento di autogestione all’interno del csa nEXt Emerson a Firenze. Questo e’ il suo ottavo anno di vita, il secondo nella nuova occupazione del csa. 


Tutti i nostri corsi sono GRATUITI ed AUTOGESTITI
Posted in La palestra | Leave a comment

Dove siamo

Presso il csa nEXt Emerson a Firenze in via di Bellagio 15, una traversa di Via Reginaldo Giuliani, in zona Castello.

 come si arriva…

…in autobus:

ci sono due autobus utili, il 28 e il 2. Entrambi si possono prendere alla stazione SMN,
basta scendere in via Sestese, all’altezza del Lidle (sulla sinistra).
Una volta scesi arrivate in fondo alla strada, alla rotonda girate a
destra, in Via Reginaldo Giuliani. Subito sulla sinistra trovate via di
Bellagio (all’altezza del benzinaio e dell’autolavaggio) . Il csa e’ in
via di Bellagio, fatti pochi metri, sulla sinistra.

…in treno:
Si arriva comodamente in treno scendendo alla stazione di Castello. Occhio pero’ perche’ la sera poi non ci sono treni!

Posted in Dove siamo | Leave a comment

Corso di avviamento al Pugilato

Lunedì e Mercoledì: ore 19:30/21:30

Il Corso di avviamento al Pugilato tende allo sviluppo di una forma fisica in grado di connubiare resistenza allo
sforzo e esplosività di esecuzione tramite un progressione del carico
di lavoro adatto a tutti i livelli di preparazione.

 

Posted in Pugilato | Leave a comment

Il perche’ di una palestra popolare

Un tempo, un paio di millenni or sono, le palestre erano luoghi dove costruirsi. Costruire nel senso piu’ ampio del termine. Poco a che fare con il moderno fitness, culto del fisico, dell’immagine. Era probabilmente piu’ una questione di necessita’, di bisogno, anche di sopravvivenza a volte.

Suda e lotta Nei ghetti neri in america le palestre di boxe rappresentano insieme un modo per stare lontani dalla strada, ed un metodo per disciplinare la rabbia che la vita nelle strade ti lascia in corpo, utilizzarla per migliorare la propria condizione,rilasciarla all’esterno, anziche’ implodere. In situazioni come questa la palestra torna forse ad assomigliare al proprio antenato.

L’esperienza delle palestre popolari sorte negli ultimi anni in alcune citta’ italiane nasce da un misto di considerazione politiche, dalla voglia di spendersi nel creare qualcosa di proprio, dove i principi di autogestione si possano esprimere liberamente, unito ad uno spiccato senso dell’autoironia e una tendenza a demistificareil culto della palestra come luogo dove scolpire la propria immagine da fighetto dove formare un fisico da moderno gladiatore.

Il tutto rinforzato dal bisogno reale di allenare il proprio corpo, di farlo in un ambiente senza eccessive formalita’, senza un rapporto mediato da una tessera, un mensile, un’iscrizione. Sono dei luoghi di gratuita’, sia per chi insegna che per chi le frequenta.Le palestre popolari sorgono in luoghi affatto neutrali e l’aggettivo “popolare” non si presenta certo come un aggettivo neutrale. Centri sociali, posti occupati, sono il terreno prediletto, non per forza l’unico, per queste esperienze. Le palestre popolari con tutti i limiti che possono avere (di spazi, di tempi, di voglia,di strutture, ecc…) rappresentano un tentativo interessante forse proprio perla disillusione che le contraddistingue: non si allevano campioni, non si formano atleti olimpici, ma riescono a trasmettere a volte qualcosa che serve piu’ nella vita, che sul ring o nella lotta a terra. Trasmettono il valore del sudore, la passione per quello che fai, indipendentemente dalle forme di agonismo o di competizione, ci si allena per migliorarsi, si suda e si lotta, in palestra come nella vita di tutti i giorni. E se insieme a questo si impara anche un po’di boxe, di lotta a terra, o di danza (nelle palestre popolari non si fa mica solo a botte…), e’ tutto di guadagnato.

Posted in La palestra | Leave a comment